C’era un tempo in cui l’uomo comunicava i propri sentimenti attraverso l’arte. Un’arte fatta di pura passione, pagata a volte con il proprio sangue, lo stesso sangue che oggi come allora scorre nelle nostre vene, mantenendo in vita questo straordinario essere, chiamato, Umano. DA VINCI ART è una reale testimonianza di ciò che l’Uomo può creare con le proprie mani, semplicemente plasmando la materia in arte.

Alberto Marconcini, alias Don Kam, nasce durante i tumultuosi anni 60. Cresciuto a Vinci, vicino Firenze, nella terra del Genio, Alberto artista creativo di animo gotico, trasforma i propri sogni in materia, spaziando, tra istallazioni, dipinti, effetti visivi e multisensoriali, graffiti e quant’altro; stimoli: l’oscura ed articolata propria fantasia, fedele compagna del suo viaggio vitale. Non ama le vie tradizionali ed i percorsi omologati del business, marketing, ecc., ma preferisce stupire con la sua outlawart, da lui definita ARTRA, mai scontata e sempre molto customizzata, rompendo costantemente tecniche e modi classici di creatività. La sua continua propulsione artistica porta sempre Alberto a percorrere terre inesplorate, calpestando cosi nuovi sentieri: dalla decorazione d’interni alla collaborazione di Brand internazionali, dalla scrittura alla recitazione, dalla musica ai comics …, sempre però supportato perennemente dalla sua visione primaria … “La personalizzazione”.
Alberto D.K. Marconcini

“Marconcini è nato artista esattamente 50 anni fa, ma ha scelto di restare anonimo, persino sotto pseudonimo, fino ad oggi. Si rigenera ogni giorno e ancora si interroga su cosa significhi essere artista: tutti lo sono? Ma quanti esprimono segni di originalità? Quanti riescono a realizzare un’utopia estetica e civile?
Marconcini può sembrare ma non essere per definizione un artista Fluxus, il movimento fondato da Maciunas e Beuys nel 1961, quando Alberto non era ancora nato; ma c’è in lui e nel suo lavoro un fluire dell’arte, vitale nel suo divenire.
Era solo un ragazzo negli anni Settanta, quando si affermava la neoavanguardia dei materiali fra memoria e antropologia; egli sembra ora ricercarne una sorgente reinventata nel suo territorio poetico.”
Alessandro Vezzosi
Critico d’Arte, Leonardista
(Febbraio 2017)

© 2018 DA VINCI ART - P.iva: 06701020486 - Dati Sociali | Privacy Policy | Cookies Policy | Facebook

Dati Sociali Chiudi

Sede: Via Provinciale Di Mercatale, 45 - 50059 Vinci (FI) ItaliaP.iva: 06701020486C.F.: MRCLRT67B26D403GE-Mail: info@davinciart.it